come approcciare una ragazza

Come approcciare una ragazza: tecniche [REALI] per sedurla

“Marco, ma come approcciare una ragazza, anche se non l’ho mai vista prima?”

Questa è una delle domande che ricevo più spesso IN ASSOLUTO da parte degli uomini con cui interagisco ogni giorno. Molti pensano che la seduzione sia una capacità innata. Niente di più sbagliato: la seduzione, intesa come la capacità di attrarre e portare a sé una donna, può essere sviluppata e migliorata nel tempo.

Apprendere come fare conoscenza con una ragazza funziona un po’ com come qualsiasi altra capacità che possiamo sviluppare nella nostra vita, come il linguaggio, lo sport, le tabelline o il semplice “stare al mondo” nella società dove viviamo. Insomma, è solo questione di pratica e, soprattutto, di mentalità.

Con ogni probabilità, se stai leggendo questa guida, è perché cerchi delle tecniche di approccio reali da mettere in pratica immediatamente con una donna. So che avrai letto quintali di articoli online su questo tema. Lo so perché anche io, prima di occuparmi di seduzione e riconquista per lavoro, cercavo online qualunque cosa mi aiutasse a sentirmi più sicuro con le ragazze.

Cercavo esempi reali di conversazioni, tecniche di seduzione e qualunque cosa mi permettesse di attrarre le donne che mi interessavano.

Una cosa devo dirtela: qui è pieno di “esperti” che parlano di tecniche segrete, parole magiche da pronunciare e “trucchetti” per abbordare una ragazza. Mai NESSUNO che invece si concentra su ciò che è veramente importante: migliorare le tue capacità relazionali e i tuoi risultati quando si tratta di approcciare e sedurre una donna.

Il risultato? Quando cerchi qualcosa online per capire come avvicinarti ad una ragazza che ti piace, ne sai meno di prima. Tutti ti dicono: “basta essere naturali”, “sii te stesso”, “ma va! vai tranquillo”. Peccato che tutto questo non sia affatto una soluzione immediatamente applicabile, pragmatica e concreta.

Adesso basta.

In questa guida ho raccolto per te gli spunti migliori per conoscere una ragazza. Se vuoi:

  • Avere strumenti concreti e già testati per avvicinarti ad una ragazza sconosciuta con successo
  • Sapere cosa dire ad una ragazza davvero, senza fare brutte figure e al massimo del tuo potenziale
  • Abbandonare fuffa e sofismi e iniziare a mettere le mani in pasta nella seduzione di una donna

Continua a leggere questa guida. Davvero.

Iniziamo.

Come rimorchiare una ragazza IN PRATICA

Inutile negarlo: quando si parla di abbordare una ragazza, la maggior parte degli uomini si TERRORIZZA e si blocca per la paura di fare brutta figura o dire cose senza senso.

Dato che non voglio assolutamente che tu ti senta così…ecco come conquistare una ragazza che non conosci e ottenere un secondo appuntamento.

LEGGI ANCHE >> Come conquistare una ragazza in 6 mosse

Che succede durante l’approccio?

Se hai già letto qualche mio articolo sulla seduzione, saprai che la fase di approccio è forse la più importante e anche la più temuta.

Ci sono due cose fondamentali che devi sapere:

  • Imparare ad osservare è la CHIAVE DEL SUCCESSO del tuo approccio
  • La prima impressione conta

C’è una cosa che devi allenarti a fare, prima di qualunque altra: OSSERVARE con grande attenzione. Se hai notato una ragazza in un bar, al cinema, in una sala d’attesa o su un autobus, la prima cosa che devi fare è GUARDARLA per capire cosa sta facendo e se c’è un “gancio” che può aiutarti ad instaurare una conversazione con lei.

Nei prossimi paragrafi vedremo meglio quali sono le migliori frasi per abbordare una ragazza ma…continua a seguirmi.

Guardala con attenzione scrutando ogni piccolo particolare che può esserti utile. Molti uomini corrono all’attacco con frasi “standard” che spesso fanno pensare alla donna che hai davanti che sei “il solito che vuole solo rimorchiare” o cose così. Dovrai impegnarti di più, perciò osserva ogni dettaglio.

La seconda cosa che devi sapere è che il primo minuto di interazione con una donna generalmente ci dice come andrà a finire tutto il resto. La prima impressione, a dispetto di ciò che molti dicono, conta tantissimo. Dunque, una buona frase d’approccio e sapere come continuare l’interazione senza fare scena muta è fondamentale ai fini dell’interazione.

Come attirare l’attenzione di una donna

Il primo approccio di una ragazza passa sempre per un passaggio: attirare la sua attenzione.

Sì, perché a meno che la ragazza che abbiamo puntato non sia ferma ad aspettare il bus/amica o sia davanti ad una vetrina a guardare vestiti o altro, questa si troverà in movimento.

E qui viene l’errore più diffuso.

Se la ragazza che ti interessa sta camminando, evita di aumentare il passo e parlarle mentre si muove. Devi fare in modo che lei si fermi.

Come? Attirando la sua attenzione.

Dei molti modi corretti in cui può essere eseguita quest’azione, ne illustrerò soltanto una, quella più universalmente valida.

Accostati alla ragazza di lato, adeguando il tuo passo al suo. Sfiorala con due dita sul braccio a metà fra la spalla e il gomito. A questo punto lei si volterà verso di te e tu dovrai sorriderle. Dille “ciao” con voce ferma e decisa e sempre sorridendole.

Per far si che lei si fermi a parlarti, dovrai metterti in una posizione in cui sei per ¾ rivolto verso di lei. Attenzione: non frontale (per non ostacolare il suo passaggio) , né troppo defilato (avrebbe troppo via libera per proseguire per la sua strada).

Ora che hai ottenuto la sua attenzione, è il momento di parlarle.

LEGGI ANCHE >> Linguaggio del corpo: ecco come usarlo

Approccio diretto o indiretto

Ci sono principalmente due tipi di opener: indiretto ed diretto.

  • Nel caso dell’approccio indiretto userai elementi emotivamente neutri per aprire il discorso con lei. In questo caso non manifesterai direttamente la tua volontà di conoscerla, ma opterai appunto per un approccio neutro che, nel concreto, è la richiesta di un’informazione o di un’opinione.

Ad esempio:

“Ti ho vista e mi sembravi la persona adatta a cui chiedere. Sto cercando un negozio per comprare un regalo ad un’amica, cosa mi consigli?”

“Ti ho vista e mi sembravi la persona adatta a cui chiedere. Sai dove si trova Piazza X? Oggi non riesco proprio ad orientarmi”

  • Nel caso dell’approccio diretto, dovrai invece manifestarle chiaramente che sei interessato a lei.

In questo caso serve una frase che colpisca la tua attenzione e stuzzichi la sua curiosità. Se l’hai osservata bene, puoi usare uno spunto su ciò che hai visto. Oppure puoi dirle “Ciao, ti ho vista passare. Dovevo assolutamente fermarti per dirti che hai uno splendido sorriso”.

Mentre le parli, mantieni il contatto visivo, sorridi e comunica apertura con il tuo linguaggio del corpo.

Come proseguire la conversazione: frasi da dire per approcciare una donna

Ok Marco, ma una volta che l’ho approcciata che le dico?”

No, “qualunque cosa mi passa per la testa” NON è un’opzione. Ti sconsiglio la strada dell’interrogatorio. Evita le domande “secche”, che presuppongono una risposta breve o un si e un no. Farle il terzo grado rischierà solo di indisporla nei tuoi confronti.

Piuttosto puoi puntare sull’asserire qualcosa e stimolare la conversazione. Come?

“A giudicare dal passo lesto che hai, direi che sei una a cui piace correre” “Così, di primo impatto direi che lavori in un ambiente a contatto con le persone”

In questo modo il discorso è molto più fluido, non è invadente ed è molto più intrigante, per entrambi!

Come concludere e chiederle il suo numero di telefono

Ad un certo punto della conversazione, ti consiglio di defilarti con una scusa. Dovrai troncare l’interazione e tirare le somme.

La frase standard per introdurre la fine dell’interazione potrà essere:

“ Ora devo proprio andare, ad ogni modo…”

A questo punto dovrai tirare fuori il telefono dalla tasca e con molta naturalezza aggiungere: “ Lasciami il tuo numero, così ci riorganizziamo per una cosa simile”. Lei digiterà il suo numero, al che, potrai subito farle uno squillo per far si che lei si salvi il tuo numero.

Se la vedi perplessa, ripiega sul contatto social, come ad esempio Facebook.

Voglio lasciarti con una frase: La seduzione, come ogni arte, o forma di apprendimento, produce risultati “a cottimo”: più fai, più ottieni.

Alla prossima!

Marco


I 7 Errori FATALI della riconquista DA EVITARE

Compila il modulo sotto per ricevere subito in email la guida con I 7 Errori FATALI da EVITARE. In più ogni settimana le migliori risorse per riconquistarla e offrire la migliore versione di te stesso

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *