stare male per amore

Stare male per amore? Ecco come smettere

A tutti sarà capitato di stare male per amore almeno una volta. Purtroppo la sofferenza in amore può capitare proprio a tutti: una storia finita male, una delusione, un tradimento possono farti arrivare a questa condizione.

Sì, so bene che amici e parenti ti avranno detto cose tipo:

“Di amore non si muore”

“Cosa vuoi che sia, te ne trovi un’altra”

Si, tutto bello, finché non ci sei tu dentro, vero?

Capisco perfettamente quella sensazione di dolore post rottura. Molti provano a sotterrarlo, a negarlo, a fingere che non esista…ma soffrire per amore è umano, prima lo accetti e lo metabolizzi, più velocemente finirà. La negazione serve a poco in questo frangente. Voglio dirti però che esistono delle soluzioni per affrontare il dolore in modo sano. Vediamo come smettere di soffrire per amore o, quantomeno, come gestire il dolore in modo costruttivo e non distruttivo.

Come smettere di soffrire per amore

La fine di un amore ti tormenta? Se il “soffro per amore” è diventata una tua frase mantra…è il momento di raccogliere le forze e affrontare questo momento con una grinta diversa. Ecco come reagire alla sofferenza e come trovare una via per superarla.

Sofferenza per amore: come si manifesta?

La fine di una storia può fare molto male, soprattutto se non sei tu quello che ha scritto la parola fine. Ora, so che in questo momento non sei completamente lucido e probabilmente vedrai questa situazione come qualcosa di insuperabile. Non voglio assolutamente minimizzare il tuo dolore: questo c’è e per superarlo, devi in qualche modo “viverlo”.

Ma che significa questo?

Di solito le persone hanno due approcci diversi al dolore. Due approcci agli antipodi, ma ugualmente distruttivi:

  • Fuggire dal dolore, ossia fingere che questo non esista
  • Immergersi nel dolore, ossia disperarsi e lasciarsi risucchiare completamente in quel vortice

Strategia “Non sto soffrendo per amore” – NEGAZIONE

La prima strategia che gli uomini usano per smettere di soffrire per una donna è quella della negazione. Questa si manifesta fingendo che il dolore che senti non esista. In poche parole, ti comporti così:

  • Fingi di fregartene della vostra storia
  • Ti atteggi come se fossi superiore al dolore
  • Dici di sentirti benissimo e che, in fondo, ti senti pure meglio

Fuggire dal dolore che senti NON è una soluzione. Voglio dirtelo senza giri di parole: il rifiuto fa male. Purtroppo è così.

Pensa che, quando si parla di “cuore spezzato” per amore, in un certo senso si avverte anche a livello fisico: ricerche recenti hanno dimostrato che percepiamo una ferita emotiva in un modo simile a come percepiamo quelle fisiche.

Frasi come “cuore spezzato” o “sentimenti feriti” non sono semplicemente metafore. Secondo un gruppo di ricercatori diretti da Ethan Kross presso l’Università del Michigan, il dolore emotivo attiva la stessa parte del cervello che attiva il dolore fisico.

Fingere che non esista ti porterà solo a ritardare ancora di più il processo di guarigione (non temere, tra poco ti spiego come uscirne)

Strategia “Soffro tantissimo, non lo supererò mai” – ANNEGAMENTO NEL DOLORE

La strategia in un certo senso opposta alla precedente è quella dell’annegamento nel dolore. Ci sono uomini che, quando vengono lasciati o rifiutati da una donna, si immergono completamente nella loro sofferenza. Ciò vuol dire tipicamente:

  • Non uscire di casa per giorni
  • Smettere di preoccuparsi di sé e della propria immagine (andare in giro trasandato, trascurare l’igiene personale…)
  • Smettere di avere qualunque tipo di contatto sociale
  • Ossessionarti a pensare a cosa hai sbagliato

Ecco, questo è un altro atteggiamento completamente distruttivo. Pensaci un attimo: cosa ci guadagni a comportarti in questo modo? Non sarebbe meglio elaborare il dolore per poi buttartelo alle spalle, invece di vivere con questo fardello?

Come non soffrire più per amore: perché abbandonare i due approcci distruttivi

Bene, ti ho detto che i due approcci che ti ho descritto poco fa sono distruttivi e non costruttivi. Ma che vuol dire?

Significa, in poche parole, che per superare davvero il dolore non devi fingere che non ci sia o diventarne vittima, ma affrontarlo. Se continui a fingere di non stare male, probabilmente non supererai mai questa sensazione, che tenderà a riaffiorare in molti momenti della tua vita. Se continui a soffrire e a smettere di vivere, non supererai mai questo momento e continuerà a farti male a lungo.

La soluzione è vivere il tuo dolore, accettare che esiste e che è del tutto umano provarlo. A questo punto, ricomincia da te stesso e evita di chiuderti al mondo. Dedica tempo ai tuoi interessi, esci con i tuoi amici, frequenta persone nuove. Cambia punto di vista: non pensare alla tua passata relazione come qualcosa che ti ha fatto del male, ma guarda a tutte le opportunità di crescita che ti ha dato nonostante tutto.

Con il passare dei giorni, vivendo a pieno il tuo dolore senza reprimerlo, ti sentirai meglio.

Alla prossima,

Marco

Scopri il videocorso Riconquista Facile

Scopri la consulenza Riconquista Facile

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *